Samsung SyncMaster T24B300EW
Samsung SyncMaster T24B300EWSamsung SyncMaster T24B300EW

Samsung SyncMaster T24B300EW

Monitor Samsung LED con sintonizzatore TV [cod. LT24B300EW/EN]

Prodotti suggeriti
Non ci sono offerte attive per Samsung SyncMaster T24B300EW. In base alla fascia di prezzo e alle caratteristiche del prodotto, pensiamo che tu possa trovare un’alternativa fra i seguenti prodotti:

Scheda tecnica

chiudi tutto
espandi tutto
Generale
Marca

Samsung

Modello

SyncMaster T24B300EW

Tecnologia del display TN
Tecnologia retroilluminazione Retroilluminazione a LED
LCD
LED
Dimensioni [cm] 56.9x42.8x19.5 cm
Peso [kg] 4.5 kg
Dettagli dimensioni e peso Con supporto - 56.9 cm x 19.5 cm x 42.8 cm x 4.5 kg, Senza supporto - 56.9 cm x 4.9 cm x 34.9 cm x 4.25 kg
Dispositivi integrati Hub USB
Compatibilità PC
DVB-C
DVB-T
Colore rivestimento Grigio scuro
Schermo
Immagine
TV
Audio
Espansione/Connettività
Altre caratteristiche
Alimentazione

Recensione Samsung SyncMaster T24B300EW

Ha uno schermo da 24 pollici che ben si presta al suo utilizzo come periferica per PC, ma non sono troppo pochi per godersi dei video reperiti in rete o ricevuti per mezzo del sintonizzatore per la televisore digitale integrato. Samsung SyncMaster T24B300EW offre, inoltre, pieno supporto al moderno standard video di alta definizione, tecnologia LED e due altoparlanti da 5 W per canale.

La tecnologia: schermo, definizione e video

Samsung SyncMaster T24B300EW viene classificato come apparecchio Full HD per la presenza di 1920 x 1080 punti di risoluzione, oltre che per il rapporto 16:9 dell'area visuale e la presenza della connettività digitale. Il pannello LCD è progettato con tecnologia Twisted Nematic ed è, quindi, dotato di tempi di riposta ridotti a 5 millisecondi e consente la commercializzazione del monitor a costi contenuti. Non eccelle per quanto concerne l'ampiezza degli angoli di visione. Misurano, difatti, 170 e 160 gradi. La fonte di luce LED produce una massima luminosità di 250 candele e consente un rapporto di contrasto statico 1000:1. Se la luminosità è fatta variare in modo mirato per assecondare le caratteristiche delle immagini, allora il dato assume valori ben maggiori. Tanto da permettere a Samsung di definirli “mega”.

Leggi tutto