Data pubblicazioneVoto decrescenteVoto crescenteOrdina per:

Professionalmente corretti?

Scritto da , lunedì 22 febbraio 2016

Valutazione globale:

Facilità di navigazione:

Facilità di contatto:

Facilità di acquisto:

Tempi di consegna:

Servizi al cliente:

Pregi: Difetti: Oggetto(i) comprato(i): Marmellata.Data di acquisto: 10/12/2015

In data 10 dicembre acquisto una bottiglia di champagne e due marmellate Luxardo per un regalo di Natale. Una delle due marmellate scadeva il 31 dicembre 2015, la durata della marmellata da quanto indicato nel sito della Luxardo è di tre anni. Ho inviato in data 28 dicembre una email per comunicare quanto sopra senza ricevere una loro risposta in merito. In data 05 febbraio ho reinviato la medesimal, questa volta il negozio mi risponde scusandosi e scrivendomi che nel momento in cui avessi fatto un nuovo ordinativo mi avrebbero regalato una nuova confettura. Apprezzo il tutto ma non sarebbe stato professionalmente più corretto inviarmi una marmellata sostitutiva con un biglietto di scuse?

Risposta dal merchant - 22/02/2016

Gentile Aldo, ci dispiace molto che ci ritenga professionalmente scorretti per queste motivazioni, ma ne ha tutto il diritto. Proveremo a spiegarci pubblicamente dato che pubblicamente ci accusa. Ha acquistato il giovedì 10 nel pomeriggio, ed ha ricevuto la merce intatta in centro a Venezia in meno di 48 ore. Esiste la possibilità di reso per i clienti privati con modalità ben definite e specificate sul nostro sito, ma ha preferito evidentemente non approfittare di questo suo diritto. Abbiamo controllato tutte le giacenze delle marmellate a magazzino, e ricevendo merce dalla Luxardo mensilmente, non abbiamo riscontrato lotti così vecchi. Non abbiamo voluto indagare ed abbiamo creduto nella sua buona fede. Per evitare costi inutili, sia a lei che a noi, per sostituire un vasetto di marmellata le abbiamo proposto di inserirne uno omaggio in un suo secondo ordine, se mai ci fosse stato. La nostra proposta rimane sempre valida, anche dopo quasi 3 mesi dal suo unico acquisto, e ci fa piacere che, anche se con connotazione non proprio positiva, pensi ancora a noi.